Il Mago del US Open 14/9/17

Quando sono stato al torneo di tennis US Open due settimane fa con il mio amico Keith ho visto molti giocatori incluso, Juan Martin Del Potro, Naiomi Osaka, Donald Young , Victor Troicki e Gael Monfils. Tutti questi giocatori sono bravi, in fatti Del Potro ha vinto il torneo nel due milla nove, ma forse il giocatore più talentuoso e’ Gael Monfils.

Lui e’ un mago sul campo da tennis ed e’ veramente una gioia guardarlo. Con la sua velocita la sua potenza e un bel tocco puo’ fare delle cose incantevoli. Pero’ sembra che gli piaccia vantarsi IMG_5715un po’. Senza dubbio questa qualità lo aiuta fare queste cose incredibili, ma qualche volta questi trucchi non sono adatti. Di solito questi momenti accadono durante un momento molto importante e c’e molto pressione o quando lui sta perdendo e sembra che voglia gettare la spugna.

Comunque, nonostante lui abbia vinto molti tornei durante la sua carriera pare che non vincera’ mai uno dei quattro tornei molto prestigiosi che si chiamiano i Grand Slam. Chissa’, forse in questo caso questi premi non sono necessari per essere considerato uno dei giocatori di tennis più bravo.

Le Rovini Moderne 09/09/17

Da tre anni il mio amico Keith mi ha invitato a NYC vedere il torneo di tennis che si chiama US Open con lui. E’ sempre una bella esperienza, e nonostante di solito sia un viaggio breve, solamente due e un mezzo giorni, faccio molte cose divertenti.

Ogni anno il mio viaggio inizia molto presto poiche’ img_5849-e1504877560810.jpgprendo sempre un treno che parte da Richmond alle 6 di mattina. Non e’ facile alzarsi così presto, ma ne vale la pena perché l’orario di arrivo a NYC e’ mezzogiorno, così poi ho quasi tutto il giorno da passare in citta’. Un’altra cosa che mi piace e’ che durante le prime ore e’ ancora buio fuori, e perché scelgo sempre un parte del treno che si chiama ‘la carrozza tranquilla’ e’ molto calma e di solito quasi vuota. Mi piace molto guardare il panorama naturale e vedere l’alba durante questa parte del viaggio.

IMG_5463Dopo Washington DC il panorama lentamente cambia e le zone vicine ai binari diventano piu’ industriali . Adesso si vedono molti edifici che sono vecchi ed abbandonati. Secondo me, questi uffici e fabbriche sono molto bellissimi. Nonostante siano in uno stato di decadimento e stano diventando coperto con i pianti e graffiti, molti di questi edifici, con le finiste di mattone di vetro ed i angoli arrotondati, sono veramente esempi di bellissima architettura ‘deco’.

Comunque, in realtà questi luoghi industriali adesso sono rovini moderne e secondo me il treno e’ un perfetto modo per vederle.

Emilia Paranoica

Un giorno quando  eravamo in Italia siamo andati a trovare la nostra amica Elisa e la sua famiglia a Reggio Emilia. Abbiamo passato una bella giornata li’. Abbiamo pranzato fuori  in un bel ristorante che a lei piace , e dopo abbiamo passato il tempo chiacchierando.

Quando suo marito e sua figlia sono’ arrivati siamo andati a fare Screen Shot 2017-08-22 at 6.46.06 PMuna passaggiata in giro per la citta. E’stata una citta molto tranquilla e molto bella. Pero’ la parte della giornata  unica e’stato il tragitto verso un luogo che si chiama Officine Reggiane. Sembra che molti anni fa fosse un posto industriale importante con molte fabbriche grandi. Adesso gli edifici sono abbandonati, ma lentamente questa zona sta ricostruito ed un giorno sara’ una zona  tecnologica. Questo luogo era molto interessante non solamente per questi edifici abbondanti, ma anche perche’ ci erano molti dipinti interessanti sui  muri. Infatti prima di andare li avevo visto molte foto di questi graffiti su internet.

Comunque, era molto vicino alla stazione dei treni così dopo che abbiamo incontrato Elisasiamo andati li’, a piedi, pero’ quando siamo entrati negli edifici un’operaio ci ha chiamato e ci ha detto che in quel momento questo posto era chiuso. Elisa gli ha risposto che volevamo solo a fare una passeggiata e vedere i dipinti, ma lui le ha detto ancora che non era possibile. Elisa ci ha spiegato la situazione e gli ho detto a lui “per favore, sono un turista americano , forse ci fa un piacere” Subito mi ha chiestScreen Shot 2017-08-22 at 6.45.55 PMo, “Dove abita, ho un fratello che abita in New Jersey” e dopo abbiamo parlato per un breve momento ci ha detto, “Ok, va bene, entrate.”

Dopo questa escursione Elisa ci ha detto che questo e’stato un buon esempio della filosofia italiana in cui quando si parla con una persona di autorita e lui ha detto ‘no’, non sempre significa ‘no’ e che molte volte e’ solamente necessario trovare un altro modo per chiedere qualcosa. Forse questa e’ vero in tutto il mondo.

Ma perche’???

Molti anni fa ho guardato il giocatore di tennis Jim Courier aveva vinto il torneo che si chiama il French Open, e come normale lui ha fatto un discorso dopo avera ricevuto il premio, per ringraziare tutti: Il suo allenatore, i tifosi, la folla e così via. Pero’ questo discorso non e’stato normale, nonostante lui fosse americano ha parlato prima in inglese, e poi ha parlato in francese, una lingua che aveva imparato recentemente. Pareva che questo fosse una sorpresa per tutti e naturalmente una cosa a tutta la folla e’ piaciuta molto. Questo momento e’stato qualcosa che mi ha colpito molto , e molti anni dopo forse e’ una ragione per il mio desiderio di imparare una lingua. Chissa.

Quando dico ai miei amici che studio italiano, di solito sono sorpresi, e spesso mi chiedono perché ho deciso di studiare italiano? La risposta e’ un po’ complessa, poiché ci sono molte ragioni per questo, incluso forse il discorso di un giocatore di tennis. Comunque, prima c’era solamente un interesse a imparare una lingua per divertimento e pensavo che fosse qualcosa che era possibile fare mentre lavoravo, con video e cd.

Durante questo periodo ho iniziato a usare i social media (prima Myspace per un progetto dei libri gialli, e poi Facebook). Su Facebook ho scoperto alcuni ‘amici’ da Myspace che erano italiani , erano interessanti ed avevano alcuni interessi simili. Mi interessava leggere le descrizioni che avevano scritto sotto le loro immagini d’arte o panorami, pero’ era difficile poiché speso erano in italiano. Con l’aiuto di Google Translate ce l’ho fatta leggerli, e dalle cose che avevano scritto e le immagini che avevano messo sulle loro pagine era possibile sapere un po’ della loro vita- il senso dell’umorismo, le loro passioni e così via. Infine siamo diventati amici e poiche’ molti parlavano inglese a diversi liveli era possibile parlare con loro. Pero’ dopo un periodo secondo me quando parlavamo non sembrava giusto non provare a parlare un po’ con loro in italiano, così ho iniziato a scrivere qualche frase semplice in italiano. Mi piaceva molto parlare in italiano, nonostante fosse necessario usare Google sempre per tradurre quasi tutte le mie frasi, e subito ho deciso che la mia seconda lingua sarebbe stata l’italiano.

Prima pensavo che fosse necessario solamente avere alcuni libri ed un corso dvd. Tutto andava bene , ma dopo un periodo breve ho sviluppato una passione per la lingua ed anche una interesse per la cultura italiana e dopo un’anno mi sono accorto che questi strumenti non erano abbastanza per me. Un giorno ho cercato su internet per aiuta e per fortuna ho trovato una insegnante brava di italiano per aiutarmi a fare della lingua italiano di mio cavallo di battaglia. Purtroppo quando iniziavo le lezioni mi sono accorto che c’era ancora molto imparare.amici7.pngInsomma, nonostante l’italiano non sia ancora il mio cavallo di battaglia mi piace molto avere l’abilita di parlare un’altra lingua. Mi sento molto fortunato che con questa abilita’ sia stato possibile diventare amici con qualche persona italiana su FB, e conoscere queste brave persone ‘virtuali’  da vivo come Elisa, Elena, Maurizio, la mia insegnante Sarah ed altre in Italia e diventare amici ‘veri’. Adesso mi manca Italia, e non vedo l’ora di ritornare ci.

Piove sul bagnato

“Quando piove, scende forte” e’ un’espressione negli Stati Uniti e forse e’ simile alla frase italia “Sempre piove sul bagnato”. Comunque, questa settimana sembra che sia vero, ma non perche’ ogni giorno abbia piovuto, incluso stasera, ma invece perche’ dopo un periodo senza lavoro, adesso improvvissamente  ho molte scadenze.

Questa frase significa si usa una cosa succede in abbondanza e nel caso mio si direbbe che piove  molto lavoro.  Infatti devo finire cinque illustrazioni questa settimana. Cosi, qualche volta per una persona che lavora in proprio come me una previsione di molta pioggia non e’ sempre male ed infatti con questo tipo di pioggia non e’ un problema bagnarsi.

Le commissioni

Un pomeriggio quando mia figlia Ella era qui siamo andati in macchina ed abbiamo fatto alcune commissioni.  La prima commissione era portare alcune cose di metallo al posto dove lo riciclano e poiché una cosa che lei voleva per il suo compleanno erano delle  scarpe nuove la seconda commissione era andare al negozio di scarpe.

Era nel tardo pomeriggio e avevamo fame così siamo andati da  Starbucks per mangiare e bere qualcosa. Abbiamo deciso di dividerci un panino con pomodori arrostiti e mozzarella, (sembrava che fosse molto buono). Comunque, dopo aver fatto il nostro ordine Ella ha sorriso e mi ha detto ‘Dai papa’, non e’ necessario dire mozzerella con un accento italiano da Starbucks’. Le ho risposto ‘Che cosa ho detto?’ e lei mi ha detto che quando ho ordinato, avevo pronunciato la parola ‘mozzarella’ non come un americano.  Sono rimasto sorpresso perché non mi ero accorto che avevo fatto questo. Ho riso e le ho spiegato che non era il mio motivo, ma colpa della mia brava insegnante di italiano che sempre prova a farmi migliorare.

I biglietti in anticipo

Questa settimana ho fatto pratica con la scrittura italiana. Naturalmente quando e’ possibile mi piace scrivere una storia per la mia lezione, pero’ c’era un’altro motivo.

Quando saremo in Italia quest’estate faremo una gita a Reggio Emilia. Sembra che sia un posto bellissimo e tranquillo, ma anche tramite la mia amica Elisa ho scoperto che durante  l’estate c’e un evento molto interessante li che si chiama Fotografia Europea in cui ci sono molte mostre fotografiche. Naturalmente vogliamo esplorare la citta, ma pensiamo che sarebbe interessante e divertente vedere alcune mostre quando saremo li.

Forse non e’ sempre necessario, ma quando e’ possibile mi piace comprare i biglietti in anticipo perché e’ una piccola cosa di cui non devo preoccuparmi. Così, lunedì nel tardo pomeriggio sono andato al sito dell’evento e come al solito c’era la scelta della lingua italiana o in inglese, e  ho scelto l’italiano. Sembrava che tutto fosse andato bene, ho comprato due biglietti ,e dopo li ho stampati, non ci e’ stato problema, pero’ quando li ho visti avevo paura perché hanno detto che la data di emissione era il 24 aprile! Che rabbia! Nonostante non ci fosse un’opzione per scegliere una data ero preoccupato che quando avevo letto le istruzioni avevo perso qualcosa, così subito ho scritto un’email (in italiano) alla persona sul sito che sembrava essere la persona qualificata per aiutarmi. Purtroppo dopo aver mandato l’email e’ ritornata con un messaggio che diceva ‘non e’stato possibile mandarla’, ho provato a mandarla di nuovo ma la stessa cosa e’successa, così ho trovato un’altra email sul sito questa volta sono riuscito di mandarla.  Era notte in Italia così ho dovuto aspettare fino alla mattina per una risposta.

La mattina dopo ero sorpreso perché  dopo essermi svegliato e  aver bevuto un caffe ho controllato le mie email e ho trovato tre bei messaggi che mi hanno detto di non preoccuparmi i miei biglietti saranno validi anche in luglio e ‘ti aspettiamo’. Sono stato tranquillo perché sembra che non ci sia stato un problema con né  l’email, né i biglietti e gli ho risposto per ringraziarle, ed anche scusarmi per tutte email.

Sono felice come una Pasqua

Oggi sono felice come una Pasqua perché e’stato un bel weekend. Prima era Pasqua così abbiamo visto la famiglia e gli amici, ed abbiamo mangiato piatti diversi e buoni. Il secondo motivo e’ che la giornata erano bellissima, c’era sole ed anche era caldo così e’stato possibile sederci fuori e due chiacchiere, ed anche giocare a croquet in giardino.

Come ogni Pasqua il giorno primo nel tardo pomeriggio siamo andati a casa di mia cognata per colorare le uova e mangiare delle pizze. Nonostante adesso non abbiamo i bambini, gli adulti ad anche alcuni figli, continuano questa tradizione di Pasqua. Quasi tutte le persone portano una scatola di dodici uova, così  ci sono molte tele bianche e rotonde per tutti. NaturalmentIMG_5464e c’e colori normale, pero’ adesso ci sono altre cose per aiutare a dipingere le uova come la vernice, pastelli a cera, scotch, e le penne (Mia figlia Ella e mio figlio Walker hanno dipinto  le uova nella foto). Alla fine della serata ci sono molte uova creative ed anche delle uova strane. A Pasqua queste uova sono state portate a casa nostra per la festa e dopo tutti aver mangiato un gruppo di ‘giudici’ (che non avevano colorato le uova la sera prima) hanno scelto tre uova premio.

Quando i figli erano giovani queste uova avevano importanza speciale per i cacciatori, ma adesso solamente significano un momento breve in onore degli artisti. Nonostante non abbia mai vinto il premio per l’uova migliore questa tradizione e’ sempre divertente, e sempre un po’ ‘controversa’ cosi naturalmente diventa qualcosa di cui discutere dopo, con un bicchiere di vino.

Save

Una scadenza che non e’ divertente 17/3/2017

La notte scorsa ho passato la notte in bianco, ma mentre dormivo ho fatto qualche sogno strano.  Lo so che di solito i sogni delle altre persone non sono interessanti, ed immagino che pensa “Dai, non e’ un’altro sogno di Bob”, così, scusami.  Poiché questo sogno parla della vita di un illustratore forse non ti addormenterai.

Comunque, al inizio del sogno ero in macchina con una donna che sembrava fosse la mia agente. Non e’ strano che un illustratore o artista abbia una agente per aiutarlo a trovare i clienti , pero’ e’ molto strano che questa persona sia anche un autista. La ragione per cui eravamo in macchina non era chiaro, forse avevo fame, e stavamo andando al ristorante per uno spuntino, ma durante questo tragitto il suo telefonino ha suonato ed era un cliente nuovo. Poiche’ era necessario per me sentire i dettagli ed anche vedere il concetto di questo cliente la mia agente mi ha dato un dispostivo con uno schermo ed un vivavoce. Pero’ non era un telefonino, ma invece pareva che fosse qualcosa che si mettere su un telecomando per appire le porte della macchina. Purtroppo il suono e l’immagine erano terribili, così non non sono riuscito a capire tutto, ma non volevo essere maleducato così ho detto “Va bene!” e speravo che la mia agente, sul suo telefonino, avesse capito tutto. Poi abbiamo parlato della scadenza e le ho chiesto se era possibile avere due settimane. Non me sembrava che fosse una domanda insolita, ma il cliente ha riso, e ci ha detto che questo non andava bene perché “se se le dessi due settimane, poi probabilmente ci metterebbe anche di più”. Questo concetto era molto strano, ma dopotutto era un sogno.

Comunque, insomma quando sono ritornato a casa e ho parlato con la mia agente, ho capito che anche lei non aveva sentito molto della conversazione su questo lavoro, e poi il sogno e’ diventato un incubo!

Sono il passeggero

La settimana scorsa, ho portato la mia macchina da un meccanico diverso che un amico mi ha consigliato. Lui ha detto che e’ un meccanico che e’ bravo ed anche più economico della officina in cui vado abitualmente. Purtroppo non e’ molto vicino a casa mia ed e’stato necessario per lui tenere la macchina per qualche giorno, così  ho chiesto a mio figlio Walker di venire a prendermi, pero’ lui mi ha telefonato per dirmi che per qualche motivo non era possibile arrivare li’ in orario. Poiché ero quasi li’ e non volevo rintornare a casa, ho continuato. Ero frustrato, ma capivo la sua situazione, così gli ho risposto, “Va bene, non preoccuparti ce la faccio a trovare un modo per andare a casa”.

Poiché questa officina era in una zona industriale quando sono arrivato  ho chiesto il meccanico se pensava che fosse possibile trovare un Uber li’. Sembrava che fosse la prima volta in cui un cliente gli faceva questa domanda, perche’ lui aveva uno sguardo strano, pero’ mi ha risposto, “Forse, ma non c’e’ problema, ho bisogno di andare vicino alla sua zona e Le daro’ un passaggio.” Lui si e’ scusato per il suo furgone perche’ era un casino , ma gli ho risposto ”Non, c’e problema, sono grato per il passaggio.” Quando l’ho entrato non sono rimasto sorpreso, lui aveva ragione perche’era un distastro. C’erano le cose dappertutto, c’erano utensili, parti strane per le macchine e le moto, spazzatura come sacchetti di carta di fast food, ed anche qualcosa di insolita, una scatola di plastica con tre insetti strani che si chiamano i scarabei rhino, ma forse questa e’ una storia per un’altra volta. Comunque, era un tragitto interessante.

Quando erano più vicini a casa mia gli ho detto “ Va bene, grazie mille, da qui posso camminare.” Purtroppo poiché era nel tardo pomeriggio era freddo, ed anche c’era vento così sapevo che questa passeggiata non sarebbe stato bella. Ho camminato per forse dieci minuti prima che una macchina si fermasse accanto a me e la persona ha sorridesse, e mi dicesse, “Ciao, posso darti un passaggio?” Mi pareva che la sua faccia fosse familiare, e dopo un momento breve l’ho riconosciuta che era la figlia di un vecchio vicino. Le ho detto “Certo!”  Non l’ho vista per molti anni ed adesso abita vicino da noi, così abbiamo chiacchierato un po’, ma presto mi sono accorto che c’era qualcosa dietro di me.  Quando mi sono girato, sono rimasto sorpreso, non perché  era qualcosa di strano come i scarabei rhino, ma invece era la sua bambina carina che si chiama Piper. Ero sopreso perche’ non sapevo che adesso lei e’ una mamma. Presto siamo arrivati a casa mia, e tutti abbiamo detto “Ciao.”

Nel complesso e’stato un pomeriggio di buona fortuna, e dei passaggi interessanti.